1972 La città di Recklinghausen rende omaggio all’ artista il giorno della sua morte con la  Wilhelm Webels Strasse .                                                 
1987 Wilhelm Webels     Monografia della città di Recklinhausen Autore: Karl Geibel
La monografia di Wilhelm Webels è stata scritta dal conosciuto giornalista e redattore tedesco Karl Geibel che ha studiato presso la Scuola Superiore di Arti Creative a Kaiserslautern. Negli anni che vanno dal 1966 alla morte di Wilhelm Webels nel 1972, Karl Geibel era con lui in rapporti amichevoli, quasi familiari, e teneva con lui un vivace rapporto epistolare. Geibel accompagnò Wilhelm Webels in molte della sue mostre in Germania ed è sicuramente la persona  che meglio ha conosciuto l’ artista Wilhelm Webels e i suoi pensieri. Geibel è riuscito a rappresentare la vita  di Wilhelm Webels come uomo, medico ed artista in un maniera tale che ci sembra quasi di vederlo davanti  ai nostri occhi in tutte le fasi della sua movimentata vita.   La Monografia di Karl Geibel su Wilhelm Webels - 120 pagine con 94 illustrazioni -  è oggi fuori catalogo e  sono reperibili solo pochi esemplari.
Karl Geibel scrive su Wilhelm Webels: “Se si cerca una collocazione per l’ arte di Webels, la si potrà trovare nel post espressionismo. Tuttavia il suo lavoro è troppo ostinato e autodidatta,  da poter essere inserito in una scuola o in una categoria. Egli ha un rapporto delicato con l’ astratto, ai cui confini con la realtà, risveglia i suoi uomini alla vita. L’ uomo è centro spirituale e ha un ruolo centrale nella vita e nelle opere dell’ artista, l’ uomo nella sua posizione tra origine e adempimento, tra l’ essere cristiano e il caos, tra amore, paura e vita. Per l’ osservatore, il mistero della vita si apre nel dialogo con gli uomini.  L’ incanto poetico delle sue opere, legato al concerto a più voci dei suoi colori e soprattutto lo spirito umanistico in cerca di risposte dell’ artista, diventano espressioni della più profonda comprensione ed empatia riguardo alla procreazione. I dipinti e le sculture di Wilhelm Webels hanno una propria vita e l’ osservatore vive con esse”
1956 La città di Recklinghausen per il 60esimo compleanno  di Wilhelm Webels                                              
Riconoscimento della città di Recklinghausen per la ricorrenza del 100esimo anniversario della nascita di Wilhelm Webels
Home Biografia Dipinti Sculture Xilografie Aquarelli Contatti